Resta aggiornato! Iscriviti alla nostra NEWSLETTER.
Newsletter Ricevi HTML?

Il Progetto Luar vince il premio 'Rio Sociocultural'

 

998397_4329038284652_1758003554_nIl Projeto Luar, nostro partner brasiliano presente dal 1990 nella periferia di Rio de Janeiro, martedi 25 giugno ha vinto il premio "Rio Sociocultural", importante riconoscimento delle azioni socioculturali dello stato di Rio de Janeiro.


Il premio "Rio Sociocultural" ha come obiettivo quello di valorizzare, riconoscere pubblicamente, premiare e divulgare iniziative socioculturali innovatrici nello stato di Rio de Janeiro. iniziative capaci di generare sviluppo sociale, bene comune per tutta la popolazione locale, autostima delle comunità locali, lavoro, reddito, qualità della vita, cittadinanza e rafforzamento dell'identità culturale 'fluminense'.

Sono state premiate quelle ONG che al loro interno sviluppano azioni socioculturali come l'artigianato, gastronomia tipica, moda, design, patrimonio culturale, ambiente, scienza e tecnologia che utilizzano l'arte, educazione attraverso le arti, sempre con il coivolgimento di tutta la comunità.

La Sociedade Cultural Projeto Luar opera da oltre 20 anni a Duque de Caxias, contesto di forte degrado sociale ed economico a circa 40 km da Rio de Janeiro. È un’organizzazione non governativa senza fini di lucro che si dedica ad attività educative e culturali - in particolare la attraverso lo strumento della danza, classica e moderna - rivolte, a bambini e adolescenti.

Questo progetto è frutto dell’iniziativa della ballerina coreografa di origine italiana Rita Serpa che riunì per la prima volta nell’aprile del 1990, in una chiesa del quartiere di Jardim Primavera, un gruppo di 20 bambini della comunità. Oggi si contano oltre 1300 partecipanti, tra bambini e giovani, che formano 23 gruppi di danza presenti in vari quartieri di Rio de Janeiro e della Baixada Fluminense e coordinati da 20 professori formatisi all’interno dello stesso progetto e originari delle stesse comunità dove questo opera. Questo è un aspetto fondamentale del progetto; i giovani insegnano ad altri giovani e dirigono gruppi propri. La formazione è dunque l’elemento centrale di tutto il processo di azione dell’associazione. Nella sede del progetto, diventato punto statale di cultura dal 2009, si svolgono attività di artigianato, culinaria, acrobazia, sala di lettura, corsi di lingua.