Blog di gondwana

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest

Con i contadini dell'Ecuador

Gondwana ha iniziato nel 2016 un progetto di supporto alla produzione agricola dei contadini poveri del nord dell’Ecuador insieme alla ONG locale FEPP (Fondo Ecuadoriano Populorum Progressio). Nel 2016/2017 ha favorito l’invio di giovani ricercatori in Economia, che hanno vissuto per diversi mesi sul campo lavorando a stretto contatto con i beneficiari delle Province di Imbabura e Carchi, hanno raccolto materiale ed elaborato proposte di sviluppo sostenibile per le diverse realtà rurali con cui lavora il FEPP di Ibarra. Nell’autunno del 2017 una delle proposte è stata co-finanziata dall’Otto per Mille della chiesa valdese, si tratta del progetto “Incremento de la productividad y rendimientos de la agricultura familiar campesina en los sectores de El Lavandero y San Clemente a través de la aplicación de estrategias de agroecología “, un intervento comunitario di supporto a piccoli contadini attraverso lo sviluppo di attività agroecologiche, la formazione, la realizzazione di un invaso d’acqua per uso comunitario e la realizzazione di un sistema di utilizzo per l’irrigazione.
Il progetto ha già visto la creazione di riserve d’acqua, attraverso l’acquisto e la posa di una geomembrana e di tutte le attrezzature necessarie. La realizzazione di attività formative per la gestione comune dell’acqua invasata, l’accompagnamento dei contadini per la realizzazione di colture adatte ai suoli dei terreni a disposizione e di tipo agroecologico attraverso la produzione di concimi naturali e l’acquisto di piantine poi piantumate (mango, avocado, albicocche,mandarini, meli), l’accompagnamento per la creazione di gruppi di produttori e per la commercializzazione.

Per tutto il 2018 è stato supportato da 2 volontari di Gondwana in Servizio civile e grazie al co-finanziamento dell’OPM dei valdesi è stato possibile far fronte alla importante spesa riguardante l’acquisto della geomembrana, i lavori di sistemazione del terreno e acquistare la pompa e altri macchinari necessari per il corretto utilizzo dell’acqua immagazzinata. Le riserve d’acqua sono già state create e in uso. 

Progetto finanziato da

Close Menu